Ti trovi in:

Home » Territorio » Cosa visitare

Menu di navigazione

Territorio

Cosa visitare

di Lunedì, 04 Marzo 2013 - Ultima modifica: Lunedì, 26 Settembre 2016
Immagine decorativa

La chiesa fu eretta l'8 Settembre 1912 e dal 1963 è parrocchia di tutta la comunità di Pergolese.

Immagine decorativa

Si tratta di una passeggiata su sentiero pianeggiante, alle falde delle Codecce. Inizia a sud di Calavino, transita a Lasino per terminare in località S.Lorenzo a Cavedine.

Immagine decorativa

A nord del paese, sul bivio della strada comunale che conduce a Castel Madruzzo e quella che prosegue per Lagolo, si trova una cappella di modeste ambizioni architettoniche ma prestigiosa.

Immagine decorativa

Fu eretta nel 1889 dal Vescovo Valussi.

Immagine decorativa

Il lago di Toblino è un piccolo lago alpino di fondovalle situato in Trentino, circondato da un rigoglioso canneto e da una vegetazione particolarmente interessante.

Immagine decorativa

Il lago è di tipo alpino, frutto di un fenomeno glaciale e quindi definito di tipo carsico. E' inserito in una verde conca di prati, circondato da antichissimi faggi. 

Immagine decorativa

La chiesa parrocchiale di Lasino, dedicata ai S.S. Pietro e Paolo, è situata a nord-est del paese e si eleva sopra il colle di S.Pietro, dal quale domina l’intero abitato.

Immagine decorativa

Posta sulla vecchia strada per Madruzzo, la chiesetta della Trinità (XVIII sec.) faceva parte della vicina casa Schreck il cui stemma è osservabile sulla pala dell'altariolo.

Immagine decorativa

Il complesso della villa Ciani Bassetti, oltre alla residenza signorile, è costituito anche da più edifici utilizzati per l’espletamento delle attività agricole. La villa settecentesca comprende un grazioso giardino all’ italiana ed è separata dai fabbricati di servizio e da uno spazioso cortile, dove al centro è collocata l’elegante fontana cinquecentesca proveniente dal Castello di Madruzzo.

Immagine decorativa

La frazione di Sarche sorge a 249 metri sul livello del mare, al bivio della strada statale Gardesana occidentale con la strada statale per Ponte Arche, Tione e Madonna di Campiglio.

Nella frazione di Sarche risiedono 410 abitanti.

Immagine decorativa

Sulla dorsale orientale che sovrasta il piccolo centro di Castel Madruzzo, un ammasso di blocchi in pietra danno il nome alla località cosiddetta delle Marocche di Castel Madruzzo. 

Immagine decorativa

La chiesa fu edificata per iniziativa del principe vescovo Carlo Emanuele Madruzzo tra il 1645 (come attesta un’iscrizione nell’atrio) e il 1650 (data incisa sull’architrave in pietra della porta d’ingresso).

Immagine decorativa

La chiesetta di S.Siro sorge a poca distanza dal centro abitato, lungo la strada che da Lasino porta alla frazione di Pergolese.

Immagine decorativa

Il Canyon di Limarò è una forra naturale che il fiume Sarca crea fra la località Villa Banale di Stenico e la località Sarche, nel Basso Sarca (provincia di Trento).

Immagine decorativa

 Diverse successioni e vicende storiche hanno visto alternarsi vari ceppi familiari, 

Il Castello, di proprietà privata, non è attualmente visitabile.

Immagine decorativa

Si trova sulla strada di valico che dai Monti scende a Ponte Oliveti, in località Cornion.

Immagine decorativa

E' un maestoso edificio di linee rinascimentali. Fu costruito verso la metà del XVI secolo in sostituzione della precedente chiesa gotica a sua volta erede di un tempio romanico.

Laghi di Lamar

Posta nella Chiesa di S.Maria e S.Floriano, la Cappella contiene affreschi con ritratti madruzziani attribuiti al Tiziano o alla sua scuola. Contiene anche la pietra tombale di Aliprando (morto a Ulma nel 1557) con epigrafe dettata da Gerolamo Fracastoro, medico del concilio di Trento. Infine è presente la pala (Madonna Assunta) attribuita a Martin Polacco.

Lago di Terlago

Questa Cappella è posta nella chiesa di S.Maria e S. Floriano.

Immagine decorativa

Rocca cinquecentesca, dalle armoniose forme rinascimentali.